Conferenza stampa CorrixBrescia 9 ~ 07 ottobre 2019 ~ BresciaOggi

Condividi:

DAL 17 OTTOBRE. Il format vincente viene riproposto con diverse novità e con il consueto carico di voglia di fare «divertimovimento»: saranno 30 gli appuntamenti.

*** CorrixBrescia a forzanove: la corsa con il sorriso ***

Per la nona stagione la «macchina» si rimette in moto. Il presidente Francesco Loda confermato per 3anni:
«Tutti insieme per la città, in salute e benessere»

Se il movimento bresciano del running nelgli ultimi anni ha avuto una crescita esponenziale, il contributo di CorrixBrescia è certamente stato determinante. Un vento impetuoso che soffia oggi «a forza nove» e che spinge tutti ad andare più lontano: e così un format davvero vincente arriva adesso alla nuova edizione, con ilprimo appuntamento in arrivo il prossimo 17 ottobre, il primo di una serie di 30 tappe. Con il presidente Francesco Loda che può guardare avanti con fiducia:
«Non nascondo che nei mesi scorsi sono emersi in me alcuni dubbi, ma poi mi sono convinto dicendo ai miei collaboratori: io vado avanti, ma voi venite con me. E ho visto l’entusiasmo di tutti riaccendersi ancora una volta: questo è importante, perchè noi non vogliamo tirare a campare, ma crescere ancora. Accettiamo ancora questa sfida, consapevoli delle difficoltà ma pronti a mettercela tutta per regalare alla città un nuovo anno di CorrixBrescia». Che porta con se una semplice formula:
ritrovarsi il giovedì sera in piazza Vittoria per poi correre, o camminare, a seconda delle proprie capacità, andando alla scoperta della città, scoprendo scorci inconsueti, stando insieme nel «divertimovimento» e alzando almeno una volta alla settimana il sedere dalla poltrona per guadagnare in salute e benessere.

Non è una gara, ma un allemamento; e così può correre tutta la città: «Questo è un progetto di grande valore per tutta Brescia – le parole del sindaco presente alla presentazione, insieme al delegato allo sport Fabrizio Benzoni e al past presidente di CorrixBrescia Mario Visentini -. Vengono anche coinvolte, oltre al centro, pure le periferie: e mi sento anche di dire che una città vissuta, è anche una città più sicura. Così si rivaluta e si rigenera il contesto urbano: CorrixBrescia ha successo anche in questo».
PER LA STAGIONE confermate le sinergie con Aics, Uisp e Csi; e soprattutto si punta ancora forte innanzitutto sul volontariato (sono 120 le persone che collaborano a vario titolo) e soprattutto sulla solidarietà, considerato che le diverse
tappe ospiteranno le associazioni che operano sul territorio. «E siamo pronti anche a fare noi questa volta un regalo a Brescia – l’annuncio del presidente Loda -: in occasione della prima serata, in collaborazione con le cliniche Città di Brescia, Sant’Anna e San Rocco regaleremo alla città un presidio salvavita.
Crediamo infatti fortemente che non solo sia importante la salute, ma anche la prevenzione:
un piccolo gesto che speriamo possa essere di grande aiuto».
Sono già 700 gli iscritti per questa edizione che vedrà anche la presenza di un testimonial d’eccezione: l’ultra-triatleta desenzanese Vincenzo Catalano, un uomo che ha nel proprio palmares una serie di imprese favolose su distanze incredibili. Anche grazie al suo esempio, è l’augurio, un maggior numero di persone potranno avvicinarsi a CorrixBrescia, e scoprire i tanti benefici di un po’ di sana fatica.

articolo del Bresciaoggi del 09/10/2019
Bresciaoggi del 09/10/2019
Condividi: